Biodiversità

Martin Kovensky

26 Settembre - 31 Ottobre 2008

Martin Kovensky
Biodiversità 4 / 2008
acrilico su tela
cm 100x140

Martin Kovensky
Biodiversità 2 / 2008
acrilico su tela
cm 100x140

Martin Kovensky
Biodiversità di memoria 2 / 2008 -
disegno su carta
cm 50x70

Martin Kovensky
Biodiversità di memoria 4 / 2008
disegno su carta
cm 50x70

Martin Kovensky
Biodiversità 11 / 2008
tecnica mista su tela
cm 100x40

Martin Kovensky
Biodiversità di memoria / 2008
disegno su carta
cm 50x70

Martin Kovensky
Biodiversità / 2008
disegno su carta
cm 50x70

Martin Kovensky
Biodiversità 10 / 2008
acrilico su tela
cm 100x140

Martin Kovensky
Biodiversità 7 / 2008
acrilico su tela
cm 100x140

Martin Kovensky
Biodiversità 4 / 2008
acrilico su tela
cm 100x140

Martin Kovensky
Biodiversità 3 / 2008
acrilico su tela
cm 100x140

Martin Kovensky
invito Biodiversità

 

Comunicato Stampa

Mostra: Martin Kovensky

Titolo: Biodiversità
Inaugurazione: venerdì 26 settembre ore 18. Sarà presente l’artista.
Durata: dal 26 settembre al 31 ottobre 2008
Sede: Galleria Doppia V, via Moncucco 3, 6900 Lugano
Orari d’apertura della Galleria: da lunedì a venerdì, dalle 10.00 alle 12.00 e
dalle 14.00 alle 17.00 (o su appuntamento telefonando allo 091 966 08 94)
La Galleria Doppia V è lieta di presentare BIODIVERSITÀ, mostra personale di
Martin Kovensky, in cui saranno esposte circa una ventina di nuove opere tra
dipinti e disegni.
L’esposizione, che resterà aperta fino al 31 ottobre, mette l’accento sull’importanza della varietà della vita presente sul pianeta. L’uomo e la sua cultura, come prodotto e parte di questa diversità, è chiamato a proteggerla e rispettarla. Il rapporto fra uomo e ambiente diventa l’elemento chiave del lavoro dell’artista argentino.
Scrive Kovensky nel catalogo che accompagna la mostra:
“Ho scelto il tema della biodiversità, scoprendo poco a poco di non essere l’unico. Ho cominciato a vedere opere di altri artisti, l’uso d’immagini di animali e piante. Dipinti, fotografie, installazioni o video, poco importa. Sembrerebbe quasi che tutti noi fossimo chiamati a costruire una gigantesca arca di Noè visiva.
Forse intuiamo qualche diluvio…
Forse questa volta non sarà acqua…
Chi può dirlo?”
Martin Kovensky è nato a Buenos Aires nel 1958. Artista eclettico, si sposta dalla pittura al disegno per i mass-media sperimentando la fotografia, l’intervento digitale sulle immagini e la costruzione d’oggetti. Pubblica diversi libri come “Kovensky 4.0”, una retrospettiva della sua opera, e “Limbo un relato en imàgenes”, dove l’artista tratta mediante disegni, testi e fotografie la crisi socio-economica che ha travolto l’Argentina nel 2002. I suoi lavori figurano in diverse pubblicazioni messicane, brasiliane e argentine. Dal 1998 collabora con il giornale La Naciòn di Buenos Aires. Vive e lavora a La Cumbre, Cordoba (Argentina).