Non tutti i mondi sono uguali

Felipe Giimenez

24 Maggio - 30 Giugno 2016

Felipe Gimenez
Allestimento

Felipe Gimenez
Installazione (dettaglio)
Qualcosa sta per cominciare

Felipe Gimenez
Installazione (dettaglio)
Il rincontro

Felipe Gimenez
Installazione (dettaglio)
Quasi una vita iniseme

Felipe Gimenez
Allestimento

Felipe Gimenez
Allestimento

felipe gimenez
Installazione

Felipe Gimenez
Allestimento

felipe gimenez
allestimento

felipe gimenez
dipingendo il banner

felipe gimenez
allestimento

Felipe Gimenez
Alla ricerca del proprio colore / 2016
acrilico su tela
cm 91x139

Felipe Gimenez
Per stare con lei, ha dovuto imparare a seguirla / 2016
acrilico su tela
cm 72x90

Felipe Gimenez
Un buon inizio / 2016
acrilico su tela

Felipe Gimenez
Ci sono famiglie con un mondo proprio / 2016
acrilico su tela
cm 100x90

Felipe Gimenez
Il mondo del poeta è fatto di parole a venire
acrilico su tela
58x38

Felipe Gimenez
Non tutti i mondi sono uguali / 2016
acrilico su tela
cm 96x139

felipe gimenez
Ci sono giornate fatte per girare il mondo
acrilico su tela
cm 100x 90

felipe gimenez
Questo gioco ha appena avuto inizio
acrilico su tela
86x100

Felipe Gimenez
In questo gioco non c'è posto per tutti
acrilico su tela
cm 92x96

felipe gimenez
Ci sono mondi che si stano chiudendo
acrilico su tela
cm 92x96

felipe gimenez
Mentre quelli di sopra cambiano il mondo, quelli di sotto rimangono sospesi
acrilico su tela
95x90

Felipe Gimenez
invito Non tutti i mondi sono uguali

Comunicato Stampa

NON TUTTI I MONDI SONO UGUALI

24 maggio - 30 giugno 2016
Inaugurazione martedì 24 maggio dalle ore 18
Sonorizzazione live a cura di Gionata

Galleria Doppia V, Via Moncucco 3, 6900 Lugano
da lunedì a venerdì, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 (o su appuntamento telefonando allo  41 91 966 08 94)
info@galleriadoppiav.com - www.galleriadoppiav.com - www.facebook.com/galleriadoppiav

Felipe Gimenez torna alla Galleria Doppia V di Lugano a presentare un nuovo e interessante capitolo della propria arte.
Tema di questa nuova stagione è il mondo, inteso come allegorica forma sferica su cui tutto sembra scivolare o, al contrario, aggrapparsi con forza. O ancora ruotare con aerea leggerezza, come i suoi personaggi tipici hanno sempre fatto, da soli o in gruppo, osservando la realtà a mezz’aria.

Non tutti i mondi sono uguali, però: nelle tele presenti in mostra l’ambivalenza è palese, alternando suggestioni oniriche dal decorativismo marcato a sintetici ritratti in cui la gravità riduce lo spazio a visioni concrete e solitarie.