Vivido Iridio

Dany Vescovi

27 Maggio - 30 Luglio 2011

Dany Vescovi
Vivido Iridio

Dany Vescovi
Vivido Iridio

Dany Vescovi
Vivido Iridio

Dany Vescovi
Vivido Iridio

Dany Vescovi
Vivido Iridio

Dany Vescovi
Con Aura Zecchini, Eugenia Walter, Dany Vescovi ed Emma Gravagnuolo

Dany Vescovi -
Vivido Iridio

Dany Vescovi
Inaugurazione

Dany Vescovi
senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
100x130

Dany Vescovi
senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 150x200

Dany Vescovi
Senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 40x30

Dany Vescovi
Senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 100x80

Dany Vescovi
Senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 40x30

Dany Vescovi
Senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 60x40

Dany Vescovi
Senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 100x80

dany vescovi
senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 40x40

dany vescovi
senza titolo / 2011
tecnica mista su lino
cm 100x130

Dany Vescovi
Senza titolo / 2011
tecnica mista su lino polittico
cm 53x53 (25x25 cad)

Dany Vescovi
invito Dany Vescovi

 

Comunicato Stampa 

DANY VESCOVI Vivido Iridio
a cura di Emma Gravagnuolo

Inaugurazione giovedì 27 maggio dalle ore 18
Sarà presente l?artista Fino al 30 luglio 2011
Catalogo disponibile in galleria
Galleria Doppia V via Moncucco 3, 6900 Lugano
da lunedì a venerdì, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 (o su appuntamento telefonando allo 41 91 966 08 94)
info@galleriadoppiav.com
www.galleriadoppiav.com

La Galleria Doppia V è lieta di presentare l’ultimo progetto espositivo dell’artista milanese Dany Vescovi intitolato Vivido Iridio, una mostra personale studiata appositamente per la galleria luganese che riunisce circa 15 opere su tela e una serie di nuovi lavori su vetro.
 Come scrive Emma Gravagnuolo nel testo critico in catalogo:
''C’è una caratteristica ben definita che lega molti degli artisti internazionali più importanti dell’ultimo decennio: l’aver fondato la loro poetica su un modello di realtà sempre meno concreto, l’aver edificato con le loro opere dei veri e propri mondi estetici in cui non è più evidente il confine tra reale e artificiale, l’aver unito sistemi immaginari per poter coniugare elementi di verità a quelli di fantasia. “L’irrealismo pittorico” di questi autori ha lo scopo di costruire un universo d’invenzione, dove lo spettatore è invitato ad immergersi nell’illusione. Osservando le tele di Dany Vescovi – stesure pittoriche pure con immagini estratte dai più diversi repertori del mondo naturale con un impatto volutamente accattivante e d’apparente accessibilità – si ha l’impressione di trovarsi di fronte a soggetti reali come fiori, petali, boccioli, fili d’erba e bacche rese in macrovisioni dalle cromie fluorescenti. È davvero così?”
Dany Vescovi è nato nel 1969 a Milano dove vive e insegna Cromatologia all'Accademia di Brera a Milano. Tra le esposizioni più importanti ricordiamo: Promotrice delle Belle Arti di Torino, Palazzo della Ragione di Milano, museo della Permanente Milano, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di San Marino, Palazzo della Ragione di Asolo, Pinacoteca Civica di Follonica, Museo d'Arte Contemporanea di Cordoba, Teatro Grace Kelly di Montecarlo... All'estero ha esposto in tutti i paesi europei, Emirati Arabi, Argentina, Russia e Cina. Hanno scritto su di lui tra molti altri: Beatrice Bruscaroli (co-curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2009), Maurizio Sciaccaluga, Renato Barilli. Molti i cataloghi pubblicati tra cui uno del 2005 ed. Skira.

Il catalogo edito dalla Galleria Doppia V, con riproduzioni a colori e testo critico di Emma Gravagnuolo, accompagnerà la visione della mostra.

Dany Vescovi
Arte Mondadori

Arte
Arte Mondadori

Arte
Arte Mondadori

Arte
Arte Mondadori

Arte
Arte Mondadori